Lavoro e Assicurazione in USA

Un sogno chiamato Usa, alla conquista delle mille occasioni.
All’inizio del secolo scorso non si contavano gli italiani che si imbarcavano nella navi della speranza in carca di una vita migliore nel suolo americano. Una delle città che offre maggiori opportunità di lavoro è senza dubbio New York. Lavorare nella Grande Mela è una sfida, ricca di ostacoli burocratici e spesso pratici. Ma nulla è impossibile. Mettendo da parte le possibilità derivanti da impieghi come volontario, è possibile concentrarsi sul lavoro stagionale (soluzione più praticabile e realistica) o l’occupazione a tempo indeterminato. In questo caso le difficoltà sono molteplici e gli scogli spesso invalicabili. E’ fondamentale possedere un impeccabile curriculum e conoscere la lingua alla perfezione. Per un datore di lavoro, investire sulla professionalità di uno straniero è molto dispendioso. Regolarizzare una posizione lavorativa può costare fino a cinquemila dollari. Perciò i dettagli non vanno trascurati.
Oggi entrare e stabilirsi negli Stati Uniti, soprattutto dopo il tragico 11 settembre è molto più complicato.

Per chi intende fare questo gran passo, la priorità è trovare un’occupazione. Cosa non semplice ai giorni d’oggi considerata la crisi internazionale. Ma il sogno è possibile e le opportunità che gli Stati Uniti mette a disposizioni di tutti sono davvero uniche.

Attualmente, il metodo meno dispendioso, ma legato alla fortuna, si chiama Green Card. Si tratta di un documento che consente agli immigranti di vivere, studiare e lavorare sul suolo americano a tempo indeterminato e che dopo cinque anni permette di diventare cittadini statunitensi. Attraverso una lotteria gratuita, aperta a tutti coloro che abbiano completato il percorso di studi fino al diploma o che abbiano maturato esperienze professionali almeno biennali, il Governo americano mette a disposizione ogni anno 50.000 permessi di residenza definitivi. Le possibilità di successo sono davvero scarse considerato il gran numero di aspiranti vincitori, ma tentar non nuoce. Importante è sottolineare l’importanza dell’assicurazione sanitaria per il Nord America, USA inclusi, che differenzia dalla nostra classica tessera sanitaria, che ci iscrive di fatto come usufruenti del servizio sanitario nazionale. In USA l’assicurazione medica serve (esempio per chi vuole stipularla in Italia) a mettersi al riparo da spese mediche costose, magari per interventi che in Italia sarebbero considerati di routine. Quindi occhio a regolarizzarsi quanto prima.

Chiaramente esistono altri modi per ottenerla ed i più comuni sono un regolare contratto di lavoro con un’azienda americana o essere coniuge di un cittadino statunitense.

Pertanto prima di compiere il grande passo è opportuno conoscere tutto il grande e travagliato iter burocratico, affidarsi a persone e professionisti esperti che sappiano consigliare e vigilare su eventuali tranelli, o chiedere le giuste informazioni al Consolato a all’Ambasciata americana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...