Viaggio Negli USA

Perché voler visitare gli Stati Uniti? Cosa può portarvi così lontano dall’Europa? Il fascino del Nuovo Mondo? La terra promessa? Le grandi città della Costa Est e della Costa Ovest? Le suggestioni del cinema? Miami Beach? I Boston Celtics contro i Los Angeles Lakers? Le Cheerleaders o la Pizza Pepperoni? Le risposte sono tante, ma come si vede la cultura americana impregna ogni ambito della nostra vita quotidiana, come conseguenza del dominio culturale, tecnologico e politico di questa giovane nazione.

Fin da quando sono nati, gli Stati Uniti d’America hanno riscosso un grandissimo successo presso gli Europei, eccetto gli Inglesi naturalmente, che persero le famose 13 colonie. Già i Francesi, considerati amici degli Americani, con studiosi come Tocqueville videro nella democrazia americana un particolare modello di organizzazione statuale, da studiare a fondo, con la lente di ingrandimento. L’America rimase isolata per lungo tempo, anche se questo isolamento era solo politico, in realtà gli interessi economici della nuova nazione si estendevano al di là degli Oceani, ma mano che sulla terraferma proseguiva la conquista del West. Passati attraverso una drammatica Guerra Civile che mise a repentaglio l’esistenza dell’Unione, gli USA furono coinvolti in svariate guerre prima dell’ingresso ufficiale nella Prima Guerra Mondiale. Con questo avvenimento gli USA assurgono a grande potenza, ma l’isolazionismo perdura fino a Pearl Harbor, nel 1941, quando l’attacco giapponese costringe una nazione sostanzialmente imbelle a produrre fucili, carri armati, navi e aerei in quantità industriale, da risultare determinanti nelle sorti del conflitto. Col primato atomico gli USA diventano la prima nazione del mondo in termini di armamenti e rivaleggia per cinquant’anni con l’altra Superpotenza, l’Unione Sovietica comunista. Crollato anche l’ultimo avversario storico, gli USA rimangono l’unica super potenza globale del pianeta, ma devono affrontare nuove gravi minacce dal terrorismo islamico, che colpisce con efferatezza l’Undici Settembre del 2001. Oggi, dopo una grave crisi economica, ancora peggiore di quella del 1929, gli Stati Uniti si preparano ad eleggere il nuovo presidente: il riconfermato Obama o il repubblicano Romney.